Giovanni Castelletti
Corsa

Corsa

Allenare la mente per correre meglio. Una sfida.

Sono importantissime le scarpe.

Correre con un abbigliamento adeguato fa la differenza. L’allenamento, l’alimentazione.

Ma correre, non sono l’unico a pensarla così, è una questione di testa. Una opportunità di cambiamento delle proprie abitudini, dello stile di vita e di autostima.

Fisico e mente, tramite la corsa, si trasmettono benefici vicendevolmente. Il corpo si allena e l’energia si sprigiona mentre la mente si calma. Il tutto accompagnato dal respiro.

Evviva le endorfine!

Il respiro rappresenta l’elemento cardine attraverso cui concentrarsi e calmare la mente trovando l’energia, la capacità di adattamento e la motivazione per raggiungere l’obiettivo.

Correre riduce stress e ansie, migliorando l’umore….. e chi mi circonda ne apprezza i benefici.

Finire un percorso, o allungarlo rispetto a quanto previsto, migliora l’autostima e la fiducia in sé.

Con l’obiettivo di migliorare si riducono gli istinti ad esagerare nel mangiare e nel bere.

La concentrazione mentale dovrebbe sviluppare anche la memoria e ridurre i disturbi della psiche.

Migliora la coordinazione mente-corpo.