Giovanni Castelletti
In Camper

In Camper

Vacanza in camper.

Libertà, autonomia, passione. Anche nel tenerlo in ordine. Soprattutto se acquistato usato.

Poi l’emergenza sanitaria ha fatto prediligere itinerari all’aperto, dove noi cerchiamo comunque di evitare l’affollamento ed immergerci, possibilmente, nella natura ove è possibile mantenere un minimo di distanziamento sociale.

Siamo dell’opinione che il distanziamento sociale, in alcuni casi, sia da prediligere a prescindere dalla pandemia.

Il California Volkswagen T4, attrezzato Westfalia,  secondo me fa la differenza. Sta distante alla giusta misura tra il datato e rispettabile T3 e i più nuovi T5 e T6, tecnicamente ed elettronicamente più avanzati. Più cose ci sono più se ne possono rompere.

Da qualche anno lo possediamo e, man mano che lo utilizziamo, ne scopriamo i pregi, anche se la manutenzione richiede tempo e denaro.

Il T4 si presta ad essere allo stesso modo autovettura e veicolo dove si può dormire. Se ne possono apprezzare le comodità parcheggiando, dormendo in libera e, perché no, passando ove altri tipi di camper non possono per eccesso di larghezza ed altezza.

Siamo passati dalle vacanze in tenda, famiglia al completo, in quattro, trasportati da una Fiat Uno, alle vacanze in due dormendo in Maggiolina al T4.

Peccato non averci pensato prima.