Giovanni Castelletti
Orticoltura

Orticoltura

Coltivare personalmente quello che si mangia in maniera naturale e il più possibile in modo biologico. Mettere a disposizione degli altri parte del prodotto, perché quando l’orto produce ce né per tanti.

Preparare la terra, mettere a dimora le piante e seminare seguendo le fasi della luna.

Cura e passione nel seguire la crescita delle piante.

Interloquire, scambiare pareri ed esperienze con i vicini di orto.

Mettere a disposizione sementi particolari e anche dare una mano a chi fa fatica.

Anche qui è una questione di mente e di corpo perché la terra è sempre distante da te e si fa fatica ad “addomesticarla” a prepararla in modo che possa dare i migliori frutti.

Sperimentare l’anticipo della stagione predisponendo le serre.

Necessita una certa precisione, anche nell’orto, nell’ innaffiare, nel proteggerlo dai parassiti e dagl’infestanti fino a cogliere e conservare la verdura matura, cercando di vivere il più possibile in sinergia con l’ambiente.